La camera oscura e la missione Hera

 

La camera oscura all’interno della ESA è costruita per simulare condizioni di spazio profondo. In foto possiamo vedere come il simulatore GRALS, di avvicinamento e atterraggio, viene testato per studiare l’efficienza degli algoritmi di navigazione vision-based attualmente in sviluppo per la missione Hera.

La missione Hera, programmata per il 2023, è una candidata missione ESA: la prima missione umana di incontro con un sistema binario di asteroidi.

L’oggetto binario in questione è la coppia Didymos, dal greco gemelli, sistema binario near-Earth composto da un asteroide e un piccolo satellite naturale.

La pionieristica missione sarà affiancata alla missione NASA DART Double Asteroid Redirection Test, che ha come obiettivo quello di cambiare sensibilmente l’orbita del piccolo satellite intorno all’asteroide principale.

Hera studierà sia l’oggetto binario, sia gli effetti della missione DART sul satellite.

L’importanza di questo esperimento è soprattutto legata a tecniche di difesa della Terra da eventuali minacce di oggetti in rotta di collisione, infatti entrambe le missioni fanno parte della missione congiunta ESA/NASA AIDA,  Asteroid Impact & Deflection Assessment. 

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Scoperta una nuova luna nella fascia di Kuiper
2007OR10 è il nome del terzo pianeta nano in ordine grandezza nella regione transnettuniana, la regione in cui gli oggetti orbitano almeno in parte al di fuori dell'orbita
Strumenti dal passato: la macchina di Anticitera
Vi siete mai chiesti quali strumenti venissero utilizzati nell'antichità per la misurazione delle fasi lunari o per il movimento dei pianeti? Se non avete mai letto niente
Backyard Worlds: Planet 9 - Tutti possiamo cercare il nono pianeta
Backyard Worlds: Planet 9 è il progetto citizen science del sito Zooniverse finanziato dalla NASA volto alla ricerca di nane brune e nono pianeta del
Guida ai più grandi satelliti di Saturno
Tra le più interessanti scoperte ottenute tramite la sonda Cassini, nei 20 anni che ci ha accompagnati, sicuramente molte hanno riguardato la possibilità di vedere da vicino le
Clinton vs Trump: i programmi spaziali
L'elezione del nuovo presidente statunitense è ormai estremamente vicina. Quali potrebbero essere le conseguenze di queste elezioni sui programmi spaziali della NASA e delle agenzie
Surge glaciali: le inondazioni dei giganti di ghiaccio
Migliaia di ghiacciai si trovano nei pressi di insediamenti umani, e negli ultimi decenni, dozzine di ondate (surge glaciali) hanno provocato morti e feriti. Una
Ultima Thule: i primissimi risultati di New Horizons

New Horizons ha eseguito per la prima volta un flyby su un corpo della fascia di Kuiper, e dai dati ottenuti durante questa operazione possiamo e potremmo ottenere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: