Time-Lapse delle nubi di Giove

Come si muovono le nubi di Giove? Per scoprirlo, sono state analizzate le immagini prese dalla navicella spaziale della NASA Juno durante il suo ultimo passaggio vicino Giove e montate in un time-lapse di 8 secondi. Questo video, estrapolato digitalmente tra due immagini prese ad una distanza di soli nove minuti, fornisce una stima di come le nubi di Giove si muovano in un arco temporale di 29 ore: il risultato è una visione psichedelica. A livello scientifico, l’animazione digitale mostra come le tempeste circolari tendano a formare dei vortici mentre le fasce tendono a fluire. Questo tipo di dinamica non è sorprendente ed è stata osservata in time-lapse precedenti, sebbene mai con questa ricchezza di dettagli. La regione che si sta osservando è grande quattro volte l’area della Grande Macchia Rossa di Giove. I risultati di Juno ci mostrano che, inaspettatamente, i fenomeni atmosferici di Giove si estendono anche al di sotto delle sue nubi.

Crediti: NASA

A caccia di Asteroidi!
Le missioni spaziali non hanno come unico obiettivo i corpi celesti di grandi dimensioni, come i pianeti del nostro sistema solare e le loro lune, ma anche i corpi celesti più piccoli: gli asteroidi.

Vediamo
Il premio Nobel per la Fisica 2016
Che il premio nobel 2016 per la Fisica andasse a LIGO per le onde gravitazionali sembrava quasi scontato, eppure così non è stato. La commissione di Stoccolma ha infatti scelto come
Dodekatheon: ecco la copertina in esclusiva del 4° capitolo dell'Onniologo
Come annunciato da qualche settimana sulla nostra pagina Facebook, Cronache dal Silenzio è stato scelto per ospitare il Cover Reveal del quarto
Come funzionano i globi a levitazione magnetica
Vi è mai capitato di vedere uno di quei giochi costituiti da un globo, ad esempio terrestre, sospeso in aria all'interno di una struttura a semicerchio? Vi siete mai chiesti
Pint of Science 2018, ecco tutti gli appuntamenti
Anche quest'anno torna Pint of Science, l'iniziativa di comunicazione scientifica che porta i ricercatori nei locali a parlare di scienza, sorseggiando una bella birra.
Onde Gravitazionali: la prima volta di LIGO e VIRGO
Il 27 settembre 2017, la Collaborazione Virgo e la Collaborazione LIGO hanno annunciato la prima osservazione di onde gravitazionali ottenuta tramite il lavoro congiunto
Crani delle balene come antenne
Della comunicazione delle balene sappiamo molto, ma ancora esistono molti misteri. In particolare a lungo è rimasta l’incognita del loro sistema uditivo: come fanno a sentire? Una nuova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: